martedì 26 novembre 2013

Lonesome Day

In una scena di uno dei miei film preferiti, Radiofreccia, c'è uno dei protagonisti che spiega all'amico cosa si prova e cosa significa per lui avere una radio. Durante questo breve dialogo il novello dj usa delle parole che mi son sempre rimaste attaccate addosso e che per certi versi sono pertinenti anche in un contesto come questo, dove fruite di un contenuto che io vi propongo, non attraverso una radio, ma tramite un blog, su internet, che poi questo si chiami "Radio Nowhere" è una coincidenza, o no?...
Questo è ciò che Giorgio Iori dice a Freccia:
"Senti che puoi dire quello che vuoi. Però sai anche che quello che dici deve essere il mas­simo. E ti accorgi che ogni volta cre­sci un po’. E quando non ce la fai più con le parole allora ta! Usi la musica. Quella che tu hai scelto. Quella che con­ti­nua a par­lare di te".
Ecco, a spiegare con le parole come me la passo in questo periodo proprio non ce la faccio, allora uso le frasi del mio portavoce preferito, quel musicista, cantante, narratore, psicologo, amico, padre e fratello che parla a te di te attraverso i suoi occhi e la sua voce, perchè tutto ciò che tu stai passando lui l'ha già vissuto prima di te e con le sue canzoni, nelle quali ti ci ritrovi, con cadenza quotidiana, trovi un modo per analizzare ciò che ti succede e trovare la forza di affrontarlo. Magari son pezzi che conosci da una vita, ma capita che un giorno ne metti sù uno e vieni colpito da una frase, o da una strofa e ti dici: cazzo Bruce, sei di nuovo entrato nel mio cervello! Allora parla tu, perchè io non ce la faccio e aiutami a credere in ciò che dici, aiutami a sperare che anche se oggi è un giorno solitario poi andrà bene; prego con te e ci voglio credere con tutto me stesso, anche se dentro vado a pezzi e ho un nodo che mi stringe la gola: It's alright... It's alright... It's alright

Ne metterò ancora uno o due di pezzi di Bruce nei prossimi giorni, pezzi che parlano di me più di quanto non possa e non riesca a fare io stesso. Forse mi aiuteranno ad attraversare questo giorno solitario.

Baby once I thought I knew
Everything I needed to know about you
Your sweet whisper, Your tender touch
But I didn't really know that much
Joke's on me, It's gonna be okay
If I can just get through this lonesome day

Hell's brewin' dark sun's on the rise
This storm'll blow through by and by
House is on fire, Viper's in the grass
A little revenge and this too shall pass
This too shall pass, I'm gonna pray
Right now all I got's this lonesome day

It's alright... It's alright... It's alright

Better ask questions before you shoot
Deceit and betrayals bitter fruit
It's hard to swallow, come time to pay
That taste on your tongue don't easily slip away

Let kingdom come I'm gonna find my way
Through this lonesome day

6 commenti:

  1. Waitin' on a sunny day... .
    Arriverà, Bro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I've got "High Hopes"!...
      Speriamo, per ora son solo contento di avere qualche Blood Brother che mi aiuta a tenere botta.
      Un abbraccio.

      Elimina
  2. No retreat, baby, no surrender!

    RispondiElimina
  3. ehi Vik, one two three four... anche questo è rock'n'roll. .

    RispondiElimina
  4. Every day is a new beginning!! Take a deep breath and START AGAIN!! ... Ogni fine porta ad un nuovo inizio!! E' un nuovo viaggio per te e fa in modo che sia... Un Buon Viaggio!! E allora prima di tutto ... Cambia le ruote della tua auto, cambia l'olio, aggiungi acqua, riempi il serbatoio, accendila, fai rombare il motore, dai gas, una bella sgommata e riparti!!!...
    Vento tra i capelli.. On the road.. Rock 'n'roll... E.. ripeto le tue parole.. Alza il volume! Questa è Radio Nowhere, c'è qualcuno vivo là fuori??!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...