martedì 22 gennaio 2013

Non ho nessuna voglia

Dedico questo post al mio amico Bradi e a tutti coloro che in lui si ritrovano.

Ad un mese dall'ultimo post.
Non ho nessuna voglia di scrivere.
Non ho nessuna voglia di leggere.
Non ho nessuna voglia di svegliarmi.
Non ho nessuna voglia di dormire.
Non ho nessuna voglia di vestirmi.
Non ho nessuna voglia di lavarmi.
Non ho nessuna voglia di uscire di casa.
Non ho nessuna voglia di andare a lavoro.
Non ho nessuna voglia di rincasare.
Non ho nessuna voglia di mangiare.
Non ho nessuna voglia di digiunare.
Non ho nessuna voglia di guardare la TV.
Non ho nessuna voglia di votare.
Non ho nessuna voglia di astenermi.
Non ho nessuna voglia di stare fermo.
Non ho nessuna voglia di muovermi.

...però avrei una gran voglia di pogare!... Chi si unisce a me?
Divertitevi!



Perdonate la mia latitanza, ma a parte la mancanza di voglia, sto cercando di dare un senso alle mie giornate, dato che il mio lavoro non è una buona scusa per alzarsi dal letto.
Il pc cerco di tenerlo il più spento possibile, in favore di maggior tempo da dedicare alla lettura, al tentativo di riprendere in mano la mia situazione accademica, all'allenamento fisico e a qualche strimpellata, che è da anni che trascuro la mia chitarra. Quindi, se non mi faccio vivo, è per una buona causa, anzi, quattro buone cause, ma vedrete che troverò un po' di tempo per chiudere qualche discorso rimasto in sospeso su RN...sempre che prima ritrovi la voglia!
Un abbraccio! Scrivetemi di cosa non avete nessuna voglia...sempre che lasciare commenti su RN non rientri in questa lista...(a qualcuno fischieranno le orecchie).



16 commenti:

  1. Letargo, è la natura che ce lo chiede, bisogna lasciarsi andare, e poi con calma tornare. :)

    RispondiElimina
  2. sono stanco di avere un lavoro da super precario.
    sono stanco di essere trattato dalle istituzioni come una merda.
    sono stanco di stare chiuso in casa per non spendere.
    sono stanco di questi politici.
    sono stanco di questa finta crisi e dell'Europa.
    sono stanco dei miei tormenti,delle mie ansie e dei miei brutti sogni.

    vorrei sentirmi libero,leggero.vorrei sorridere e godermi la vita e il rock'n'roll.ma non credo che per me sarà cosi facile tutto questo.
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un abbraccio a te, Bro!
      Le tue parole penso che sian sottoscrivibili da tutti noi, precari o meno.
      Sentiti LIBERO di venire qua e fare quel che vuoi; spero di riuscire a regalarti un sorriso (tipo col video che ho postato, che a me fa ammazzare dalle risate!) e passare musica che non ti faccia pensare a tutta la merda che dobbiamo mangiare ogni giorno. Rock on Bro, tra amici è più facile e più bello. Ti aspetto!

      Elimina
  3. In tema di queste giornate "G - celebrative" e riprendendo il commento di Federico

    "Vorrei essere libero, libero come un uomo.
    Vorrei essere libero come un uomo.
    Come un uomo appena nato che ha di fronte solamente la natura"

    Però SU con la vita... perchè non ne abbiamo altre...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...e meno male, se son tutte cosi!...
      ;) la mia parte grunge ha il sopravvento in questi casi sul lato cantautoriale!...

      Elimina
  4. Non ho nessuna voglia di continuare a fare un lavoro merdoso pagato una miseria e che mi obbliga ad alzarmi alle 5.45 del mattino
    Non ho nessuna voglia di discorsi posticci e gente inutile
    Non ho più nessuna voglia di vivere in un paese governato da omuncoli che in un mondo più giusto di questo non sarebbero nemmeno in grado di parcheggiarmi la macchina.

    Tolto quaesto, camperei relativamente bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... 5.45...vuoi dirmi che a quell'ora esiste il mondo reale?!..
      Un abbraccio al Bro che ha sbagliato pillola e non s'è svegliato in Matrix, dove i nani parcheggiano le auto e danzano in stanze buie circondate da tende rosse mentre parlano al contrario.
      Forse dove si trova lui le auto le regalano ai nani, che non parlano al contrario, ma sicuramente dicono lo stesso un sacco di cazzate incomprensibili.

      Elimina
  5. Per esperienza personale urlare a squarciagola "PUTTANASTRONZAAA!" quando ci sono troppe cose di cui non si ha voglia o di cui si è stanchi, risulta abbastanza salutare...
    Risolve un cazzo, è vero, ma è liberatorio.. :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma se lo faccio in mutande sul balcone di casa ottengo un risultato migliore o c'è il rischio che avvenga qualcosa di brutto?...'spe che ci provo.
      Meno male che sei tornata!

      Elimina
    2. Farlo in mutande e accappatoio (Big Lebowski style per intenderci) vale 10000punti.. da aggiungerci altri 10000 in caso di denuncia per schiamazzi e oltraggio al pudore... :D

      Elimina
  6. Mi sembra che il trait d'union comune sia che nessuno ha più voglia di fare i lavori di merda ai quali siamo costretti e di vivere nel paese italia di oggi. (Io e Vik facciamo lo stesso lavoro tra l'altro e poi, italia, si scrive ancora con la maiuscola?).

    Io però ho la fortuna di avere il mio angioletto e quindi grazie a lei il motivo di alzarmi la mattina ce l'ho sempre, sono fortunato.

    Poi la forza di andare avanti si trova nei piccoli piaceri di ogni giorno: i libri, la musica, il cinema, il cibo e insomma ognuno qui può metterci quello che preferisce.

    Purtroppo il salto di qualità la nostra generazione farà fatica a farlo, questo deprime anche me.

    RispondiElimina
  7. "Poi la forza di andare avanti si trova nei piccoli piaceri di ogni giorno: i libri, la musica, il cinema, il cibo e insomma ognuno qui può metterci quello che preferisce."

    Bravo Firma, mi hai rubato le parole dalla bocc, cioè, dalla tastiera.
    Aggiungo anche un bel giro in bici con il sole a palla e la musica nelle orecchie. ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E bravo il nostro "novello Girardengo" [citaz.], che oltre al sole in faccia e alla musica nelle orecchie so che è solito infilarsi un cartonato a grandezza naturale di Belen sotto la giacca per ripararsi dal freddo. Lui dice che è così che fanno quelli della vecchia scuola...

      Elimina
    2. Eh eh, lo sai che per Natale ho ricevuto la giacchetta da bici professional. Niente più cartonati :-) E comunque era quello di Aida Yespica!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...