sabato 7 maggio 2011

Jim on the Moon

Ho sempre avuto un rapporto di amore e odio con Jim Carrey.
Per anni l'ho trovato odioso, perchè lo associavo a quei ridicoli film comico-demenziali per ragazzini, come Ace Ventura o The Mask, roba che non digerivo neanche quando facevo le medie, poi, dopo The Truman Show, mi sono accorto delle potenzialità di questo attore e il mio giudizio è mutato. Pur continuando a non sopportare le sue interpretazioni, ho cominciato a rimanere colpito dalle parti più serie che faceva in opere drammatiche, sino a rimanere completamente folgorato da quel capolavoro che è Number 23 e ora, sono assolutamente convinto che Jim Carrey sia uno degli attori contemporanei più dotati ed eclettici.
Ieri ho visto per la prima volta Man on the Moon, uno di quei film che hanno una patina magica, un alone di meraviglia che ti resta attaccato anche dopo la visione e che non ti lascia, per dei giorni interi.
Dopo averlo visto sono uscito per un panino con un amico e nel viaggio in macchina ho dovuto ascoltare Automatic for the People dei R.E.M., album dov'è contenuta la canzone Man on the Moon che ha ispirato il titolo del film.
 La sera sono andato a letto pensando alla pellicola e la mattina sono andato su YouTube a guardami i vari video delle apparizioni televisive di Andy Kaufman.
  Forse non è la migliore interpretazione di Carrey, che comunque gli è valsa il Golden Globe, ma il film è molto bello. Ironico, provocante, commovente, disarmante, fatto di un'ingenua e geniale poesia questo film vi mette alle corde, proprio come in un match di wrestling, in cui fino all'ultimo, e anche dopo, non sapete bene distinguere ciò che è vero dalla presa in giro. Non si sa mai bene se ridere o restare interdetti ed è liberatoria la prima risata che parte dal pubblico, perchè ti permette di unirti a lui senza l'imbarazzo di essere il primo a farlo, anche se mentre ridi non sei troppo sicuro se sia giusto farlo, perchè non capisci bene il motivo della tua risata, nè se ce ne sia realmente bisogno.
"Latte e biscotti"... tenerissimo...mi sarebbe piaciuto vederlo in azione durante i suoi anni di attività per vedere come avrei reagito alla sua provocante comicità...è strano, ma sto ancora pensando al film.
Guardatelo.
Grazie moltissimo.

ah, a proposito, Andy did you hear about this one?...

3 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. "Man on the Moon" è un film meraviglioso...
    Anche io come te ho un amore-odio per il buon Jim...ma dopo aver visto questo film, "Truman Show" e "The Eternal Sunshine of the Spotless Mind", non si può non volergli bene!! :D
    (l'ultimo che ho citato è meravigliosissimo con una colonna sonora bellissimissima, che ti consiglio vivamente ...l'unica pecca è la traduzione italiana del titolo, fatta da un macellaio! infatti mi riferisco a questo film solo con il titolo originale! :P )

    RispondiElimina
  3. Quoto Sara, peccato il "se mi lasci ti cancello" che fa molto "se scappi ti sposo" o "mamma ho perso l'aereo". Tant'è che, visto l'amore-odio per Jim (condivisibile e comune a molti) e i suoi poco nobili precedenti, ho snobbato il film per diversi anni proprio a causa del titolo prima di vederlo un pomeriggio libero e rivederlo la sera stessa con la dolce metà!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...