giovedì 2 dicembre 2010

GtS AIUTO #1

Salve viaggiatori. Uscite dai vostri motel, pagate il conto e salite a bordo: vi porto a far un giro nella storia del Rock.

Non so se avete notato l'interazione che sta nascendo tra RN, il blog di Firma e quello di La. Ci si influenza a vicenda e nascono delle simpatiche contaminazioni; i tre blog potrebbero praticamente essere letti come appendici di un unico lavoro comune...quando ci inventiamo una fanzine?...
Comunque, a parte i sogni di creatività, è da tempo che volevo ripercorrere la storia del rock con voi, analizzando e traducendo i testi cardine di questo magnifico genere musicale. Diciamo che sarebbe stato un fiancheggiare troppo da vicino il lavoro fatto da Firma coi suoi "Back to the Past"; lui non analizza i testi, ma dà già un'ottima idea dello sviluppo del genere con i video e le sue spiegazioni. Volevo integrare il suo lavoro, ma discostandomene sufficientemente da suscitare la vostra curiosità e il vostro divertimento. Da qui la modifica a Guess the Song che, così come è avvenuto per il tema del Diavolo trattato dalla Santissima Trinità, sarà ora tematica.
Spiego meglio: anzichè prendere testi di grandi pezzi senza un criterio preciso, ora gli appuntamenti con GtS prevederanno dei blocchi di tre pezzi che trattano tutti lo stesso tema, ma da un punto di vista possibilmente diverso, in modo da poter poi fare delle comparazioni sul songwriting. I temi riguarderanno gli argomenti cardine dei quali il rock da 70 anni a questa parte si occupa, e sono molti!...
Chissà che con questo metodo non riesca a suscitare in voi un approccio ancora più profondo alla fondamentale lettura dei testi di pezzi grandiosi suonati da importanti esponenti del genere e che magari non faccia tornare la voglia di andare in un negozio di dischi a cercare tra gli scaffali un cd, piuttosto che un altro, con l'idea di comprarlo per poter assaporare nuovamente quell'impagabile piacere di scartare un'opera d'arte, sentire il profumo delle sue pagine, la consistenza della sua carta sotto le dita, riempirci gli occhi delle sue immagini, le orecchie della sua musica e il cuore delle sue parole...

La scelta delle tematiche sarà unicamente condizionata dal mio mood e da ciò che al momento di scrivere sto ascoltando.
Il primo tema è quello delle richieste d'aiuto.
Il rock deriva da un altro grandissimo "genere-padre": il Blues, ed il Blues è la musica della sconfitta, della tristezza e del rammarico, ingredienti geneticamente trasmessi al Rock che ha saputo farli propri e ampliarli in una gamma di sfumature ben più ampia. Mi sembrava giusto partire da qui: quando si è tristi e in difficoltà cosa viene da fare? Cercare aiuto.
Il primo pezzo è il classico dei classici.
Buon divertimento e stay Rock!

"E ora la mia vita è cambiata in oh così tanti modi
la mia indipendenza sembra svanire nella nebbia
ma di tanto in tanto mi sento così insicuro
so che ho solo bisogno di te così come mai prima d'ora"

1 commento:

  1. Mi sembra che le parti "in oh così tanti modi" e "la mia indipendenza sembra svanire nella nebbia" riconducano a "in oh so many ways" "my indipendence seems to vanish in the haze". Così a memoria.

    Direi quindi Help! dei Beatles

    Ottima comunque questa iniziativa tematica.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...